Società bancarie senza scrupoli

Da http://www.danielemartinelli.it/2008/10/29/banche-salvate-cittadini-inculati/:

La crisi che ha investito la finanzia mondiale è la più grande e ingegnosa truffa mai realizzata. E’ iniziata dai mutui casa Subprime inventati dalle banche americane, concessi al 100% con una semplice autocertificazione e senza garanzie, se non quella del pignoramento dell’immobile ai mutuatari insolventi da mandare all’incanto per recuperare il prestito, guadagnare sulle commissioni, le perizie, le penali, oltre che sulla rivalutazione degli immobili stessi, se non decidevano di patrimonializzarli per loro stesse.

Il crack è sopraggiunto con un meccanismo complesso ma anche semplice. I mutui casa subprime concessi dalle banche al 100% con restituzione in 20 o 30 anni senza garanzie, venivano ceduti a società terze controllate sempre dalle stesse banche ad importi assai inferiori rispetto all’erogato, col vantaggio che le banche potevano disporre di liquidità immediata scaricando sulle società i rischi del credito dell’intero mutuo.
Le società, per evitare a loro volta rischi di insolvenza da parte dei mutuatari, hanno sparso obbligazioni ciuche tradendo la fiducia di piccoli risparmiatori inermi che, attirati da interessi alti, hanno acquistato in cash garanzie su mutui ancora da saldare, ergo, su liquidità inesistenti. In questo modo le società hanno potuto disporre dei contanti dei risparmiatori traditi senza dover aspettare i guadagni dei mutui insicuri che, forse, avrebbero potuto fruttare soltanto dopo 10 o 15 anni.

I risparmiatori si sono imbattuti a loro insaputa in società bancarie senza scrupoli che hanno promesso – sapendo di mentire – la restituzione di capitali andati in fumo. Le obbligazioni ciuche su crediti non saldati (mutui subprime) si chiamano tecnicamente cartolarizzazioni, un diabolico moltiplicatore di guadagni sul nulla, basato su mezze promesse da parte di mutuatari invogliati a chiedere prestiti che hanno ottenuto con semplice autocertificazione.
Il cerchio cominciava dal mutuatario che otteneva la casa senza pagarla e si chiudeva col risparmiatore che regalava i suoi soldi a società che gli hanno venduto obbligazioni inesistenti. Ci hanno guadagnato le banche e soprattutto le società da loro controllate, che per anni si sono arricchite sulla fiducia tradita di quei risparimatori, colpevoli di aver capito troppo tardi che dietro le loro obbligazioni ci sono soltanto mutui insoluti.

Il crac dell’economia americana è iniziato proprio dall’insolvenza dei mutuatari subprime che stanno per essere sfrattati a centinaia, vessati dal prestito a debito gravato di interessi. Cittadini che non pagando le rate della loro casa, non permettono alle società di restituire le obbligazioni ai risparimatori, poiché nel frattempo i loro soldi sono finiti in parte in qualche cassaforte, e in parte divorati dagli interessi sui debiti di altri. I titolari delle obbligazioni che cercano disperatamente di vendere le loro obbligazioni ciuche, non riavranno i loro soldi proprio perché i creditori finali sono quei cittadini sfrattati che avevano ottenuto il mutuo casa dalle banche senza garanzie. Ecco spiegato il panico.

La truffa è stata ideata da una ristretta elite di banchieri che hanno fatto profitti tradendo la fiducia dei loro correntisti.
Ed ora i governi cosa fanno? Anziché garantire i cittadini debitori truffati garantiscono le banche truffatrici. L’iniezione dei 700 miliardi di dollari a fondo perduto da parte del governo Bush, sono un bagno di soldi pubblici immessi in un sistema privato di banche che ne beneficia doppiamente, assieme alle sue società controllate se si considerano anche le case pignorate ai mutuatari, gabbati a loro volta 2 volte perché con la casa hanno perso le obbligazioni e anche le tasse per le quali avrebbero dovuto avere in cambio migliori servizi.

I cittadini vittime di questo sistema malato basato sul prestito a debito gravato da interessi, sono succubi dei loro governi che hanno deciso di salvare i loro carnefici (le banche) arricchendoli con l’azzeramento dei debiti e gli immobili pignorati.
I governi asiatici ed europei (Italia compresa) sono corresponsabili con le loro banche di questo fallimento che lascia presagire scenari impensabili.
Intanto la straordinaria truffa ha raggiunto il suo obiettivo: i pochi banchieri e governanti massoni hanno il gruzzolo al sicuro e godono della loro megalomania di potere.
Il problema è continuare a dominare la globalità delle masse impoverite, spesso inconsapevoli ed inermi verso un sistema che non afferrano perché disinformate.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...