L’infiltrazione della mafia all’interno delle istituzioni

Anche Sonia Alfano, presidente dell’associazione dei familiari delle vittime della mafia, è candidata per l’Italia dei valori (megagalattico 3). E’ già stata candidata alla presidenza della regione Sicilia per la lista degli amici di Beppe Grillo. E’ la figlia del giornalista Beppe Alfano ucciso perchè aveva scoperto che il capo della mafia catanese, Nitto Santapaola, era latitante a Barcellona Pozzo di Gotto in provincia di Messina. Dietro all’omicidio ci sono anche strani movimenti di massoneria e servizi segreti.

Le parole di Sonia Alfano sono di forte denuncia:

Purtroppo sono all’ordine del giorno le prove dell’infiltrazione della mafia all’interno delle istituzioni. Per fare un esempio, mi viene in mente il nome di Renato Schifani, presidente del Senato, che qualche anno fa era socio in affari del boss Nino Mandalà di Villabate. Oppure, mi viene in mente il ministro della Giustizia, Angelino Alfano, che piacevolmente andava ai matrimoni delle figlie dei boss, in fattispecie del boss Croce Napoli con cui si intratteneva, si abbraccia e si bacia…”

Da http://www.antoniodipietro.com/2009/03/sonia_alfano_in_europa.html

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...