Antimafia Duemila – In viaggio con Luigi (De Magistris)

Antimafia Duemila – In viaggio con Luigi (De Magistris).

…«Neanche in Romania al tempo di Ceausescu – sbotta, e la ferita si vede che è ancora aperta -. Hanno sospeso il procuratore Apicella dal lavoro, addirittura dallo stipendio, solo perché ha posto un visto su una richiesta dei suoi sostituti. E guardate che non si trattava di un kamikaze, di una persona schierata, se vogliamo, con noi. Prima a Salerno hanno indagato su Why not, su come avevamo lavorato, e non hanno trovato nulla, poi è partito il resto dell’inchiesta»

«Io ho dimostrato che partendo da un’apparentemente piccola inchiesta, se si indaga a fondo, si può scoperchiare un intreccio di interessi impressionanti. La Calabria la potremmo definire, per il malaffare, una regione obiettivo. Molti soldi pubblici, una classe imprenditoriale e politica di livello anche culturale basso, e poi una permeabilità elevata a interessi esterni»

E che attorno alle indagini condotte da Genchi per conto della Procura di Catanzaro si sia scatenato uno scontro ben più ampio delle inchieste bloccate è evidente, ormai da mesi. Il nodo rimane quello dell’anno delle stragi: il 1992. Falcone e Borsellino. L’emersione di intrecci inquietanti fra pezzi dello Stato e altri oscuri interessi, emersi proprio grazie a una delle prime inchieste condotte da Gioacchino Genchi allora commissario di polizia a Palermo. Sempre Genchi ha recentemente affermato che esiste una serie di coincidenze, anche di persone, fra l’inchiesta del ’92 e quelle condotte a Catanzaro. De Magistris non risponde direttamente alla domanda, ma l’affermazione successiva è chiarissima. «Una delle ragioni che mi hanno spinto ad accettare la candidatura che mi ha offerto Di Pietro è stata l’opportunità di poter trasferire anche in Europa e sul piano politico un punto che ritengo fondamentale – spiega -. Io mi metterò a servizio, difendendoli, di chi sta conducendo le delicatissime indagini su quelle stragi. E penso in particolare alle Procure di Palermo e Caltanissetta».

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...