Quando la temperatura dell’acqua sale, EDF è costretta a chiudere i reattori nucleari francesi.

http://www.pressante.com/ambiente-e-salute/1470-anto-fa-caldo-e-il-reattore-chiude.html

Incredibile la notizia segnalata da Beppe Caravita.

Con le temperature, in tutta la Francia, sopra i 30 gradi questa settimana, i reattori EDF* stanno generando un quantitativo di elettricitá ai minimi da sei anni, forzando la compagnia a chiedere energia alla Gran Bretagna. Quattordici dei diciannove reattori nucleari francesi si trovano nel territorio interno e usano acqua dei fiumi per il raffreddamento. Quando la temperatura dell’acqua sale, EDF è costretta a chiudere i reattori.

Una roba da medioevo, sti reattori. Si devono chiudere perché…

è luglio e fa caldo. Geniale davvero.

O non sará perché cadono a pezzi, come ricordavamo proprio un paio d’anni fa, notando lo sconcertante tasso di suicidi presso i dipendenti del nucleare francese oppressi da enormi responsabilitá?

Una risposta a “Quando la temperatura dell’acqua sale, EDF è costretta a chiudere i reattori nucleari francesi.

  1. Pingback: Ecomagazine - Rifiuti e Bonifiche » Blog Archive » Quando la temperatura dell’acqua sale, EDF è costretta a chiudere i reattori nucleari francesi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...