IL DIVO GIULIO , IL CASO MORO,LE STRAGI DI STATO,. LO IOR , LA P2 , LA CIA, LA MAFIA,GELLI E BERLUSCONI….. – Beppe Grillo Meetups

Una discussione interessante su vari argomenti scottanti:

IL DIVO GIULIO , IL CASO MORO,LE STRAGI DI STATO,. LO IOR , LA P2 , LA CIA, LA MAFIA,GELLI E BERLUSCONI….. – Beppe Grillo Meetups.

Genesi del delitto Moro (1)

Ho faticato un po’ per trovare il libro di John Coleman: “Genealogia dei Cospiratori: Storia del Comitato dei 300” (è del 1992, pubblicato in America), e non è neppure a buon mercato. Eppure lo sto leggendo e lo trovo estremamente interessante. Ecco qualche passo che cita l’omicidio di Aldo Moro.

Il Comitato dei Trecento
Fu fondato dalla Nobiltà Nera (Veneziana) nel 1729 mediante la BEIC (British East India Company, la Compagnia delle Indie) per occuparsi dell’attività bancaria internazionale, dei problemi legati al commercio e per sostenere il traffico dell’oppio. E’ controllato dalla Corona britannica.
Comprende l’intero sistema bancario mondiale e i più importanti rappresentanti delle nazioni occidentali. Tutte le banche sono collegate ai Rothschild attraverso il “Comitato dei Trecento“.
Tutte le organizzazioni che hanno collegamenti col Nuovo Ordine Mondiale sono state “create” dal Comitato dei Trecento.
Il dott. John Coleman nel suo libro “Conspirators’ Hierarchy: The Committee of 300 (1992)” pubblica i nomi di 209 organizzazioni, 125 banche e 341 membri passati e presenti del comitato dei quali vi elenco gli italiani più importanti che hanno fatto parte (almeno fino al 1992) del Comitato dei 300.

Giuseppe Mazzini
Giovanni Agnelli
Maria Beatrice Elena Margherita di Savoia, Principessa
Vittorio Cini, Conte di Monselice, nato a Ferrara (Fondazione Cini; cave di trachite a Padova e terreni a Ferrara)
Lamberto Frescobaldi
Umberto Ortolani (considerato la “vera mente” della loggia P2)
Aurelio Peccei
Giuseppe Volpi Conte di Misurata
Carlo de Benedetti, editore di Repubblica e tessera n° 1 del Partito Democratico di Valter Veltroni

Il dott. Coleman dice:
“La prima delle tre crociate, dal 1063 al 1123, instaurò il potere della Nobiltà Nera veneziana, e rafforzò il potere della ricca classe dirigente. L’aristocrazia della Nobiltà Nera ottenne il potere assoluto su Venezia nel 1171, quando la nomina del doge fu trasferita a quello che fu conosciuto come il Gran Consiglio. Esso comprendeva i membri dell’aristocrazia commerciale, e ciò fu un totale trionfo per loro. Da allora, Venezia restò nelle loro mani, ma il potere e l’influenza della Nobiltà Nera veneziana estende ben oltre i suoi confini, e oggi, nel 1986, è sentito in ogni angolo del globo. Nel 1204, l ‘oligarchia distribuì delle enclaves feudali ai suoi membri, e da allora iniziò la grande crescita del suo potere e della pressione finché il governo non diventò una corporazione chiusa formata dalle più potenti famiglie della Nobiltà Nera.”

Ecco secondo il sito Menphis 75 a cosa punta la Commissione (o Comitato) dei 300



Nelle foto: Giuseppe Mazzini, Vittorio Cini, il Conte Volpi, Giovanni Agnelli ( a destra) con i nipoti Lapo e John Elkann -membro del Gruppo Bilderberg-, Umberto Ortolani e Carlo de Benedetti.

Genesi del delitto Moro (2)

La Commissione dei 300, il Club di Roma e l’assassinio di Aldo Moro.

Ecco, sempre tratta dal libro di Coleman, una parte della vicenda che coinvolge Henry Kissinger (ed altri) nel rapimento e nell’assassinio di Aldo Moro.

Aldo Moro fu un leader che si oppose alla “crescita zero” e alla riduzione della popolazione pianificata dal NWO per l’Italia, per questo incorrendo nelle ire del Club di Roma, un’entità creata dagli Olympians della Commissione dei 300 per portare a compimento le sue politiche. In un tribunale di Roma, un amico intimo di Aldo Moro, il 10 di Novembre del 1982, testimoniò che l’ex Presidente del Consiglio fu minacciato da un agente della RIIA (Istituto Reale per gli Affari Internazionali) – che era anche membro della Commisione dei 300 – mentre era il Segretario di Stato USA in carica. Quest’uomo era Henry Kissinger (nella foto con Gianni Agnelli, membro della Commissione dei 300)

Moro fu rapito dalle Brigate Rosse nel 1978 ed in seguito assassinato brutalmente. Fu al processo alle Brigate Rosse che diversi di loro testimoniarono che erano a conoscenza di un coinvolgimento degli USA ai massimi livelli nel complotto per uccidere Aldo Moro. Mentre minacciava Moro, Kissinger stava agendo non in qualità di rappresentante della politica estera degli Stati Uniti, ma piuttosto secondo le istruzioni ricevute dal Club di Roma, il braccio che si occupava della politica estera della Commissione dei 300.
Il testimone che fece esplodere la bomba nella sala del tribunale fu un giornalista tra i più stretti collaboratori di Aldo Moro, Corrado Guerzoni, di cui è uscito quest’anno il libro Aldo Moro per i tipi di Sellerio, libro non certo pubblicizzato e nemmeno troppo distribuito (vedasi recensione qui). La sua testimonianza esplosiva fu trasmessa dalla televisione italiana e alla radio nella data del 10 Novembre 1982, e riportata da molti giornali. Nonostante questo nulla apparve sui media americani. Quei famosi baluardi della libertà con un irresistibile diritto di sapere, il Washington Post e il New York Times, non pensavano che fosse importante stampare una sola riga della testimonianza di Guerzoni. Neppure la notizia fu riportata da altri media. Il fatto che Aldo Moro fosse stato un leader politico da decenni, e che fosse stato rapito in pieno giorno nella primavera del 1978, tutte le sue guardie del corpo freddate in pozze di sangue, non fu ritenuto degno di pubblicazione, nemmeno dopo le accuse a Kissinger di essere complice di questo crimine. Oppure, semplicemente, il silenzio era sceso proprio a causa del coinvolgimento di Kissinger.
Nella sua esposizione del 1982 di questo atroce crimine, Coleman dimostrò come Aldo Moro, un leale membro del partito della Democrazia Cristiana, fu ucciso da assassini controllati dalla loggia Massonica P2 con l’obiettivo di riportare l’Italia in linea con i piani del Club di Roma per deindustrializzare il paese e ridurre in modo considerevole la sua popolazione. Il piano di Moro di stabilizzare l’Italia attraverso la piena occupazione e la pace industriale e politica avrebbe da una parte rafforzato l’opposizione cattolica al comunismo e dall’altra reso la destabilizzazione del Medio Oriente molto più difficile.
L’Italia fu scelta come paese-test dalla Commisione dei 300. L’Italia è importante per i piani dei cospiratori perché è il paese occidentale avente rapporti politici ed economici col Medio Oriente più vicino a tale area. Inoltre ospita alcune delle famiglie della Nobiltà Nera più potenti d’Europa. Se l’Italia fosse uscita indebolita dall’affaire Moro, ci sarebbero state ripercussioni anche nel Medio Oriente, e questo avrebbe indebolito l’influenza degli USA nella regione. L’Italia è importante anche per un’altra ragione: è la porta d’ingresso in Europa della droga proveniente dall’Iran e dal Libano.
Vari gruppi si sono aggregati sotto la bandiera del “socialismo” da quando si formò ufficialmente il Club di Roma nel 1968. Fra questi, la Nobiltà Nera di Venezia e Genova, la loggia Massonica P2 e le Brigate Rosse, tutti operanti per i medesimi scopi. Investigatori della Polizia a Roma che operavano nel caso di Aldo Moro rapito dalle Brigate Rosse incapparono nei nomi di diverse potenti famiglie italiane che operavano in modo stretto con i terroristi. La Polizia scoprì anche che in almeno una dozzina di casi, queste potenti famiglie bene in vista avevano messo a disposizione le loro case o proprietà come covi sicuri per le Brigate Rosse.
La “nobiltà” americana operava analogamente per distruggere la Repubblica Italiana, ed un grande apporto venne da Richard Gardner anche nel periodo in cui svolgeva il ruolo di Ambasciatore del Presidente Carter a Roma.

A quei tempi Gardner operava sotto il controllo diretto di Bettino Craxi, un importante membro del Club di Roma e uomo chiave della NATO (nella foto sopra ritratto con Giorgio Napolitano, Ciriaco de Mita, Luciano Lama e Gianni Agnelli). Craxi era la punta di diamante in mano ai cospiratori per distruggere la Repubblica Italiana. Come si sarà potuto notare, Craxi ebbe un certo successo nel rovinare l’Italia, in qualità di giocatore avente un ruolo principale per i piani della cospirazione.

Genesi del delitto Moro (3)

Grazie alla testimonianza giurata di Corrado Guerzoni, l’Italia e l’Europa (ma non gli Stati Uniti) appresero che Kissinger era dietro la morte di Aldo Moro. Questo tragico affare dimostra l’abilità del Comitato dei 300 di imporre la propria volontà sopra ogni governo e senza eccezioni. Sicuro nella sua posizione di membro della più potente fra le società segrete del mondo, e non si tratta della Massoneria, Kissinger non solo terrorizzò Moro, ma portò avanti le sue minacce di “eliminare” Moro se non avesse rinunciato al progetto di far progredire l’economia e l’industria in Italia.
Nel giugno e luglio del 1982, la moglie di Aldo Moro, Eleonora Chiavarelli Moro,

testimoniò in tribunale che l’assassinio del marito fece seguito a serie minacce di morte, esercitate da colui che lei chiamò “una figura politica americana di alto livello“. La signora Eleonora Moro ripetè la stessa frase attribuita ad Henry Kissinger nella testimonianza giurata di Guerzoni: “O tu cessi la tua linea politica oppure pagherai a caro prezzo per questo“. Richiamato dai giudici, a Guerzoni fu chiesto se poteva identificare la persona di cui aveva parlato la Signora Moro. Guerzoni confermò che si trattava di Henry Kissinger come d’altra parte aveva precedentemente dichiarato.
Guerzoni spiegò come Kissinger fece le sue minacce ad Aldo Moro in una stanza d’albergo durante una visita ufficiale di alcuni leader italiani. Secondo Guerzoni, Moro, che solo in seguito divenne Presidente del Consiglio e Ministro degli Esteri, era un uomo di prim’ordine, uno che non si sarebbe mai piegato a minacce ed avvertimenti di stile mafioso. Moro era accompagnato nella sua visita agli USA dal Presidente della Repubblica in carica. Kissinger era un importante agente del RIIA, un membro del CFR e del Club di Roma (al pari di Bettino Craxi ed Aurelio Peccei). Approfondimenti su Aurelio Peccei tratti dal libro di Coleman anche in questo thread.

Vi segnalo questo video di una recente puntata di “Mezz’ora con…” di Lucia Annunziata in cui l’ospite era Corrado Guerzoni, già portavoce di Aldo Moro. In tale puntata l’uomo, in tutta serenità e franchezza, esponeva il segreto di Pulcinella del sequestro Moro, vale a dire che le BR furono infiltrate e guidate dai servizi segreti deviati e dalla CIA. Guerzoni, che ovviamente ha seguito tutta la vicenda da vicino, invoca la desecretazione dei dossier e denuncia che diverse forze politiche premono perchè questa avvenga non già a 30 anni dai fatti, ma bensì a 30 anni dall’approvazione della legge con cui si consente la desecretazione … vale a dire a 60 anni dai fatti!

Invece in quest’altro video, se andate al minuto 39, potrete ascoltare una testimonianza della moglie di Aldo Moro, Eleonora.

Penso che a questo punto sia interessante leggere questa testimonianza della figlia di Aldo Moro, Maria Fida, comparsa tra l’altro sul palco a Torino recentemente insieme a Beppe Grillo durante il V-day-2 (guarda il video youtube):

… ricordo il 3 agosto del 1974, altra data infausta della storia italiana. Papà allora era ministro degli esteri e avrebbe dovuto raggiungerci in treno a Bellamente, sulle montagne del Trentino, dove di solito trascorrevamo insieme le vacanze estive. Era già salito sulla sua carrozza, alla stazione Termini, e il treno stava per partire, quando all’ultimo momento arrivarono dei funzionari e lo fecero scendere perché doveva tornare per firmare delle carte. A causa di quell’imprevisto perse il treno e fu costretto a raggiungerci in macchina. Un ritardo provvidenziale, perché quel treno era l’Italicus. Non ho alcuna prova per dirlo con certezza, però ho avuto il sospetto che la bomba esplosa poche ore dopo nella galleria di San Benedetto Val di Sambro avesse come obiettivo proprio lui – dal 1974, dopo la strage dell’Italicus , papà volle che avessimo una scorta anche noi figli-

Dunque, secondo Maria Fida il primo tentativo di assassinare Aldo Moro è stato compiuto nell’estate del 1974. A quella data Aldo Moro ricopriva la carica di ministro degli esteri e l’episodio dell’Italicus destò in lui tali preoccupazioni da richiedere la scorta anche per i propri famigliari . Un mese dopo, nel settembre del ’74 Moro incontrò Henry Kissinger a Washington, alla Blair House. Dopo il colloquio fu colpito da un malore e venne soccorso dal suo medico personale Mario Giacovazzo e da quello del Presidente Giovanni Leone, Giuseppe Giunchi, che lo fecero rientrare in anticipo in Italia. Che cosa aveva detto Kissinger di tanto sconvolgente a Moro perchè questi fosse colpito da un malore ? C’entrava forse qualcosa la strage dell’Italicus ?

Poteve vedere la strage dell’Italicus al TG1 del 5 agosto 1974 in questo video youtube.

Bravo , mi ero scordato Enrico Mattei la madre degli omicidi made CIA/mafia/servizi segreti.
Venendo ad oggi vorrei sapere che fine hanno fatto Renato Farina e Pio Pompa…..
Come dimenticarlo? Gli fu affidato l’incarico di dismettere l’AGIP e lui – preso l’incarico – si adoperò, invece, per FARLA RISORGERE. Andò contro le “sette sorelle” – termine da lui coniato – sette_sètte – andò PALESEMENTE contro l’egemonia U.S.A. Si permise di dire ad un espinente della SHELL: Avete finito di decidere la politica in Italia. Da ora ci penseremo noi. E POI fu ucciso. Come dimenticare chi si oppose ai NEMICI – INTERNI ed esterni – DELL’ITALIA?

“Supercortemaggiore, la potente benzina italiana”.

« Una ventina di anni fa ero un buon cacciatore e andavo molto spesso a caccia. Avevo due cani, un bracco tedesco e un setter, e, cominciando all’alba e finendo a sera, su e giù per i canaloni, i cani erano stanchissimi. Ritornando a casa dai contadini, la prima cosa che facevamo era da dare da mangiare ai cani e gli veniva dato un catino di zuppa, che forse bastava per cinque.
Una volta vidi entrare un piccolo gattino, così magro, affamato, debole. Aveva una gran paura, e si avvicinò piano piano. Guardò ancora i cani, fece un miagolio e appoggiò una zampina al bordo del catino.
Il bracco tedesco gli dette un colpo lanciando il gattino a tre o quattro metri, con la spina dorsale rotta. Questo episodio mi fece molta impressione. Ecco, noi siamo stati il gattino, per i primi anni … »
(Enrico Mattei, 23 marzo 1961)

… e continuiamo ad esserlo. Non è difficile comprendere A CAUSA di chi. INTERNO ed esteno – SIAMO ANCORA GATTINI CON LA SPINA DORSALE ROTTA!

Genialità italica:

Bozzetto – di Eugenio Tomiolo – del marchio II classificato al Concorso Agip-Supercortemaggiore (1952) vinto dal “Cane a Sei Zampe”

(notate la strada cosa va ad intersecare … l’avevamo già capito)

Genio italiano che hanno sempre invidiato e DERUBATO. Già da Meucci – 1850 – quindi prima del loro aiuto nella seconda guerra mondiale.

Annunci

14 risposte a “IL DIVO GIULIO , IL CASO MORO,LE STRAGI DI STATO,. LO IOR , LA P2 , LA CIA, LA MAFIA,GELLI E BERLUSCONI….. – Beppe Grillo Meetups

  1. Con questo post mi hai portato a conoscenza di molte cose che non conoscevo, grazie.
    Un caro saluto.
    Diego

  2. fulvio cosentino fortunati

    commentare quanto sopra rischia di farmi apparire più banale di quanto sono, nel senso che ritengo quanto ho letto molto credibile, non per niente sono un ex sismi all’orecchio di certi furbacchioni…. che tristezza, povera Italia

  3. ero a conoscienza dei fatti

  4. Ciao scusami mi dai qualche dritta sul bozzetto di Tomiolo; non ho capito a cosa ti riferisci , puoi darmi un aiuto ?
    Grazie

  5. la strada che va verso la piramide

  6. Pingback: N.W.O. « giavie Blog

  7. Il libro Genelogia……di John Coleman vedo di trovarlo alla RITTER di Milano.Avevo già letto di questo libro da Blondet.Però quello che mi risulta improponibile è il resto.Kissinger,Agnelli, de benedetti roba risaputa.Ma Bettino Craxi che fosse uno dei capi del circolo ciclopico di Roma ai tempi di Gardner? ma dai allora dopo perchè l’hanno fatto saltare come un ladrone qualunque.Non vi credo,non so se queste sono baggianate per creduloni,halbe-halbe metà vero-metà falso. sauti rinus

  8. Manca il mio commento’? Dai Bettino uomo degli illuminati ,anzi un supe!.Ma se ha bloccato i cow-boys a Sigonella-se l’hanno sputtanato e cacciato via.? ma dico?

  9. Dopo Bettino il Popolo italico ha eletto il Dux ladro dei ladri, truffatore dei truffatori, corruttore dei corruttori, ricattatore dei ricattatori, il nuovo Venerabile?
    Così ci siamo ritrovati a non avere più buchi nella cinghia e una Italia con le pezze al culo. Più ricattati in tutti i settori, più utilizzatori di droghe in galera e spacciatori fuori.
    Questi risultati grazie al Popolo Delle Libertà per le Mafie e dei confratelli massoni piduisti e gli altri confratelli degli altri partiti che li hanno appoggiati.

  10. in merito ai libri di Coleman andare al sito archive.org e cercate:Social Engineering Document Collection.

  11. Bella e concisa ricostruzione degli eventi.
    Premetto che sono uno che ha “preso tanti calci sulle gengive” da tangentopoli e dai confratelli che ti ritrovi ovunque, ( vero cancro dell’umanità), vedendo da vicino e in alcune coop (bianche), spartizioni coi contributi nazionali regionali e comunitari, avendo rappresentanti confratelli o parenti nei punti dove avvenivano le spartizioni, oggi referenti politici regionali in forza di chi ben rappresenta la corruzione, ricatto e truffalderie in genere, il Dux, ritrovando situazioni similari in tutte le regioni province e comuni, nelle Istituzioni tutte, perché, in tutte sono stati insediati proprio per corrompere e ricattare a seconda dei casi. Quando l’amministrazione milanese sosteneva non esserci mafie a Milano, sorridevo, perché c’erano già nel sessant’otto- nove e negli ultimi anni si percepiva l’aumento sostanzioso delle attività connesse, anzi. Mi fa specie che non lo sappia la politica dell’aumento dei delitti commessi dalle cosche avendo a disposizione i servizi segreti. Per cosa paga le tasse il cittadino?
    I servizi segreti, Istituzioni, parlamentari, partiti, “giornalai”, Ordini, P2, P3, P Fide; li paghiamo per complottare con l’apparato massonico delle mafie , , per dividersi le ricchezze prodotte dai popoli, e aggiogarlo prendendo ad ostaggio e controllo parlamentari e governi, assicurandosi così il controllo delle masse, poi, facilmente ricattabili, difatti; devono collocare il singolo, collocarlo in qualche parrocchia, sapere tutto del soggetto persona, ed che oggi, finalmente, alcuni Magistrati fedeli al giuramento e allo Stato, hanno iniziato a strapparne i tentacoli. Da tenere alta la vigilanza perché prima di loro, magistrati zelanti ci hanno rimesso le penne, non dobbiamo permetterlo. Dobbiamo costringere il parlamento a darci quelle risposte che non ci sono mai state, scoperchiando i Segreti di Stato, perché si possano colpire gli infedeli parlamentari aggiogati e i servizi pronti al depistaggio e ai suicidi-omicidi quando la macchina complottista decideva anche di sopprimere un confratello poco affidabile, sottoponendo tutti gli infedeli servitori dello Stato alla macchina della verità, per denudarli anche delle pensioni. Vogliamo certezze sugli avvenimenti truffaldini e stragi; partendo da Portella della Ginestra per arrivare ai giorni nostri, anche per verificare come e dove sono finiti i gioielli dello Stato, prima depressi per poi svenderli alla confraternita piduista, la Cricca P3, come sta accadendo per Rai, Ferrovie ecc., ritrovandoci il debito attuale e la PIOVRA in parlamento. Sottoporre il Dux e tutti i parlamentari spergiuri come lui, alla macchina della verità, dotando la Magistratura di detto strumento, come l’illimitata possibilità d’intercettare. Destituire il governo perché infedele e inaffidabile a ricoprire cariche Istituzionali, mandando il ministro della guerra in prima linea in sostituzione delle truppe da utilizzare nelle . Hanno intenzione a zittire anche il web, dopo avere il controllo delle testate giornalistiche e TV private ormai covi di massoni, ma vedasi anche il pieno di piduisti in Rai: buttarli fuori dalle Istituzioni e aziende di Stato perché sono stati questi a deprimere i gioielli italici ed oggi ci obbligano a vendere con la manovra anche il Colosseo.
    PRETENDERE DI SEQUESTRARE I DENARI SCUDATI E RENDERE VISIBILI I LADRI E INFEDELI CONNAZIONALI.

  12. Pingback: Il caso Moro: l'ombra di Giuda - Politica in Rete Forum

  13. OMBRE DI DUBBIO ???? NEPPURE UNA … TUTTA UNA REALTA’ >> CONCATENATA <<<<<

  14. I BURATTINI DEI ROTHSCHILD IN ITALIA – PARTE 1

    1) IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA GIORGIO NAPOLITANO E’ IN RELAZIONI MOLTO BUONE CON KISSINGER.
    ” «My favourite communist»: con questa formula il segretario di stato americano delle presidenze Nixon e Ford, Henry Kissinger, salutava nel 2001 a Cernobbio il nostro Giorgio Napolitano. “My favourite former communist” era invece la pronta ribattuta dell’attuale Presidente della Repubblica italiana.”
    https://cyranoforli.wordpress.com/2012/03/07/my-favourite-communist/
    HENRY KISSINGER E’ UN AGENTE DEI ROTHSCHILD.
    KISSINGER E’ UN AMICO DI LORD JACOB ROTHSCHILD E DI SIR EVELYN DE ROTHSCHILD.
    https://wikispooks.com/ISGP/organisations/introduction/PEHI_Jacob_de_Rothschild_bio.htm https://wikispooks.com/ISGP/organisations/introduction/PEHI_Evelyn_de_Rothschild_bio.htm
    ” Kissinger e’ un amico di Lynn Forester e la introdusse a Sir EVELYN DE ROTHSCHILD alla conferenza Bilderberg del 1998.Essi presto si sarebbero sposati.
    Quando Henry Kissinger era invitato a parlare alla United Nations Association l’ 11 Aprile 2001 Lord JACOB ROTHSCHILD era al suo fianco”
    http://www.bibliotecapleyades.net/sociopolitica/sociopol_1001club02.htm
    KISSINGER HA ANCHE RELAZIONI CON BENJAMIN DE ROTHSCHILD E ERIC DE ROTHSCHILD.
    “…. (Kissinger) era un amico del Barone EDMOND DE ROTHSCHILD; servi’ con il Barone ERIC DE ROTHSCHILD nel consiglio internazionale dei governatori del Peres Peace Center… ” http://www.martinfrost.ws/htmlfiles/third_section/The-Rothschild-Connection-2012.html
    http://observer.com/2008/05/come-on-in-baron-eric-de-rothschild-buys-village-coop-for-115-m/
    EDMOND DE ROTHSCHILD E’ IL PADRE DI BENJAMIN DE ROTHSCHILD. https://en.wikipedia.org/wiki/Edmond_Adolphe_de_Rothschild https://en.wikipedia.org/wiki/Benjamin_de_Rothschild

    2) Henry Kissinger e’ anche un membro dell’ International Council of JPMorgan, la banca che vuole la revisione della Costituzione Italiana. http://www.occupy.com/article/global-power-project-part-4-banking-influence-jpmorgan-chase
    ( Jp Morgan: la Costituzione antifascista frena l’economia http://ictumzone.altervista.org/?p=11206 ).
    DUNQUE JP MORGAN HA STRETTE RELAZIONI CON LORD JACOB ROTHSCHILD, EVELYN DE ROTHSCHILD, BENJAMIN DE ROTHSCHILD E ERIC DE ROTHSCHILD.
    ” a parte la rottamazione dell’indecente legge elettorale, l’insistenza di Renzi è sullo smantellamento della Costituzione, in linea con il Ceo della Jp Morgan, Jamie Dimon, che considera “spazzatura della storia” il nostro impianto democratico così attento, almeno sulla carta, alla tutela del lavoro come diritto…………
    Il Genio Fiorentino però corre veloce, grazie alla leggenda metropolitana del “nuovo che avanza”. E adesso ha fretta di rottamare, in collaborazione con l’amico Silvio, soprattutto l’odiata Costituzione. «Puntano il dito contro le lungaggini del bicameralismo – protesta il grillino Luigi Di Maio, vicepresidente della Camera – ma per varare il Lodo Alfano gli sono bastati otto giorni». L’obiettivo è sempre lo stesso, da anni: presidenzialismo, potere verticale. Mani libere, per scelte sbrigative truccate da “riforme”, mentre tutto intorno sta crollando: l’unica vera notizia è che l’economia globalizzata della fabbrica-mondo avrà sempre meno bisogno dei lavoratori italiani, a meno che non intervenga – con una svolta radicale – la protezione dello Stato, cioè il potere pubblico che i “nuovisti” vogliono morto, perché fa da argine allo strapotere delle multinazionali.” http://megachip.globalist.it/Detail_News_Display?ID=95606&typeb=0&Al-peggio-non-c-e-mai-fine
    http://www.pumilano.it/economiaumanista/2014/01/italicum-o-presa-per-fondellum-perche-il-metodo-proporzionale-spaventa-partiti/

    JP MORGAN, DEUTSCHE BANK, ECC. HANNO ANCHE IL CONTROLLO DELLA NATO.
    ” I banchieri amano la NATO, perché la NATO ama i banchieri. Se si vuole farsene un’idea basta andare sul sito del Consiglio Atlantico, per scoprire che tra gli sponsor del Consiglio si trovano tutte le principali multinazionali, e non solo della finanza. Non mancano neppure Coca Cola e Google. I posti d’onore sono per Deutsche Bank, la solita Goldman Sachs ed anche JP Morgan. ” http://terracinasocialforum.wordpress.com/2011/10/22/agli-indignati-non-far-sapere-quanto-la-nato-ama-il-banchiere/
    ( IL GUERRAFONDAIO GIORGIO NAPOLITANO http://www.repubblica.it/politica/2013/07/03/news/consiglio_difesa_f35_no_veto_parlamento-62316450/
    http://www.repubblica.it/esteri/2011/04/26/news/napolitano_bombardare_naturale_sviluppo-15389026/ )
    ( NAPOLITANO E’ FIGLIO DEL RE UMBERTO II http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=Forums&file=viewtopic&t=68040 )

    3) LA TANGENTE DI DEUTSCHE BANK

    ” Dopo aver versato, per non più di un minuto, lacrime di coccodrillo sui dati della disuguaglianza sociale nel pianeta, forniti dal rapporto della ong Oxfam – le 85 persone più ricche del mondo detengono una ricchezza equivalente a quella di 3,5 miliardi di persone; l’1% del pianeta possiede il 50% della ricchezza mondiale – il ministro Saccomanni, presente all’annuale Forum di Davos, è passato alle cose serie e, in un incontro con i grandi investitori stranieri, ha annunciato l’avvio dell’ennesimo piano di privatizzazioni, con in testa le Poste Italiane. ” http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=12845

    ” Mentre si prospetta addirittura una privatizzazione della Banca d’Italia, il governo Letta/Saccomanni ha già avviato una privatizzazione delle Poste, e soprattutto del suo nocciolo pregiato, cioè BancoPosta. Dato che BancoPosta produce utili che vanno al suo azionista unico, lo Stato, appare del tutto logico e trasparente che il governo decida di privarsi di questa fonte di entrate, con la motivazione ufficiale di “fare cassa”.
    Il decreto del governo prevede che circa il 40% delle azioni venga messo sul “mercato”. Come era avvenuto per la privatizzazione dell’ENEL ai tempi del secondo governo Amato, una quota attorno al 5% delle azioni dovrebbe essere venduta a dipendenti delle Poste, in modo da poterli turlupinare delle loro liquidazioni. Il decreto prevede inoltre che la quota più consistente, un 50-60% delle azioni in vendita, sia riservato a “investitori istituzionali”, cioè banche. Sarebbe interessante valutare la credibilità di questi “investitori istituzionali”, verificando quali siano oggi le loro effettive capacità di “investire” senza ricevere aiuti sottobanco da parte dello Stato. Il principale partner di BancoPosta per la commercializzazione di prodotti finanziari è Deutsche Bank, che poco più di una settimana fa ha subito un tonfo borsistico, in seguito alla pubblicazione dei suoi bilanci in rosso.
    La stessa Deutsche Bank risulta esposta per titoli derivati per una cifra di 73.000 miliardi di euro.
    http://www.wallstreetitalia.com/article/1556990/finanza/ecco-a-voi-la-banca-esposta-ai-derivati-per-73-trilioni.aspx
    La messinscena dell’emergenza del debito pubblico e dello “spread” ha costituito uno dei più giganteschi depistaggi della Storia per distrarre dall’emergenza vera, quella della voragine dei titoli derivati; infatti mentre il Meccanismo Europeo di Stabilità, nato nel 2012, si fa chiamare “Fondo Salva-Stati”, in realtà è un fondo salva-banche. Il sito ufficiale dell’Unione Europea ci assicura che il MES potrà ricapitalizzare direttamente le banche. ”
    http://www.eunews.it/2012/06/29/il-fondo-salva-stati-potra-ricapitalizzare-direttamente-le-banche/715
    http://terracinasocialforum.wordpress.com/2014/01/30/la-mitologia-tedesca/ http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=10460
    “….Dal 2012 infatti è stato attivato quel nuovo organismo inenarrabile che va sotto il nome di Meccanismo Europeo di Stabilità, la cui maggiore risorsa a disposizione contro l’opinione pubblica è proprio la sua stessa assurdità. Chiunque cerchi di spiegare ad un ignaro in cosa consista il MES, rischia come minimo di passare per pazzo. Che senso ha un’istituzione europea che rastrella settecento miliardi (sic!) dagli Stati europei (CENTOVENTICINQUE MILIARDI solo dall’Italia), per poi poterglieli riprestare a strozzo in caso di bisogno? Che spiegazione confessabile può mai avere la totale immunità ed impunità legale dei vertici del MES proclamata dal Trattato istitutivo? Come si può giustificare il fatto che questi vertici del MES possano non accontentarsi dei settecento miliardi ed esigere ad arbitrio dagli Stati europei altre somme in tempi stretti e non negoziabili?
    Dal 2012 l’UE ha dunque problemi persino più gravi dello stesso euro in quanto tale, e cioè l’instaurarsi all’ombra dell’euro di un RACKET finanziario senza precedenti nella Storia…….” http://comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=Forums&file=viewtopic&t=66800
    http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=12431

    CHI CI STA RUBANDO I 125 MILIARDI DI EURO E BANCOPOSTA ?

    DEUTSCHE BANK HA RELAZIONI CON LORD JACOB ROTHSCHILD.
    DAVID HAYSEY E’ STATO DIRETTORE DI RIT CAPITAL PARTNERS ED ANCHE DI DEUTSCHE BANK. http://uk.linkedin.com/ pub/david-haysey/1b/470/bb3
    LORD JACOB ROTHSCHILD E’ IL PRESIDENTE DI RIT CAPITAL PARTNERS. https://en.wikipedia.org/wiki/Jacob_Rothschild,_4th_Baron_Rothschild
    CI SONO COLLEGAMENTI ANCHE TRA SIR EVELYN DE ROTHSCHILD E DEUTSCHE BANK.
    https://wikispooks.com/ISGP/organisations/introduction/PEHI_Evelyn_de_Rothschild_bio.htm
    LYNN FORESTER DE ROTHSCHILD, MOGLIE DI SIR EVELYN DE ROTHSCHILD, E’ UNA DIRETTRICE DI DEUTSCHE BANK.
    https://en.wikipedia.org/wiki/Lynn_Forester_de_Rothschild
    DEUTSCHE BANK HA CONNESSIONI ANCHE CON LA BANCA EDMOND DE ROTHSCHILD POSSEDUTA DA BENJAMIN DE ROTHSCHILD
    ( https://en.wikipedia.org/wiki/Benjamin_de_Rothschild ) E DA SUA MOGLIE ARIANE DE ROTHSCHILD ( https://en.wikipedia.org/wiki/Ariane_de_Rothschild )
    http://blog.libero.it/impermeabile/9298409.html .
    DAVID GAUD, DIRIGENTE PRESSO LA EDMOND DE ROTHSCHILD, E’ STATO IN PASSATO VICEPRESIDENTE DI DEUTSCHE BANK SECURITIES.
    http://hk.linkedin.com/pub/david-gaud/66/b84/ab3

    ” Inchieste giornalistiche della emittente tedesca pubblica Ard TV hanno documentato che il governo Merkel prende ordini direttamente da questa multinazionale del credito. Si è scoperto che il ministro delle Finanze tedesco, Schauble, ha gestito la crisi finanziaria greca in base ai documenti-direttiva elaborati negli uffici della Deutsche Bank, e ciò mentre la stragrande maggioranza dei media e dei commentatori ufficiali ci raccontava invece che la Merkel risultava condizionata dal timore dei risultati delle elezioni amministrative in Assia o in Westfalia. ”
    ” Attualmente è persino difficile trovare vicende di corruzione in cui Deutsche Bank non risulti in qualche modo implicata. Persino nello scandalo della sanità in Abruzzo, che ha travolto il governatore Ottaviano Del Turco, la Deutsche Bank non poteva mancare. Anzi, dobbiamo ad un volo a Londra di Ottaviano del Turco nel 2006, per incontrarvi i vertici di Deutsche Bank, il fatto di poter sapere che i vertici decisionali della stessa Deutsche Bank non operano neppure più in Germania, ma appunto a Londra. ” ( QUANTO A CRIMINI DEUTSCHE BANK NON SI FA MANCARE NULLA http://comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=8812 )
    ( L’ASSALTO TEDESCO ALLA SPAGNA http://www.comedonchisciotte.org/site//modules.php?name=News&file=article&sid=11177 )
    ( LA SOTTOMISSIONE DI MATTEO RENZI AD ANGELA MERKEL http://comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=12370 )

    ” Il Professor Joseph Stiglitz, ex capo economista della Banca mondiale ed ex Presidente del Consiglio degli esperti economici del Presidente Clinton, svela i “quattro passi della strategia” della Banca mondiale, che è stata progettata per schiavizzare le nazioni ai banchieri. Riassumo questo qui sotto,
    Passo uno: privatizzazione.
    Questa è in realtà la fase dove ai leader nazionali viene offerto il 10% di commissioni nei loro segreti conti bancari svizzeri affinche’ gli acquirenti possano acquistare i beni nazionali ad un prezzo di vendita veramente stracciato. Pura e semplice corruzione .” http://www.iamthewitness.com/books/Andrew.Carrington.Hitchcock/Synagogue.of.Satan/1998-2002.htm

    il partito democratico, berlusconi, alfano, casini e compagnia STANNO PER PRENDERE LA TANGENTE DEL 10%++++++ DA DEUTSCHE BANK ?

    4) berlusconi, renzi, alfano e casini SONO I BUFFONI E GLI INSERVIENTI BEN PAGATI DI LORD JACOB ROTHSCHILD, SIR EVELYN DE ROTHSCHILD, BENJAMIN DE ROTHSCHILD E ARIANE DE ROTHSCHILD ?

    silvio berlusconi E matteo renzi SONO GRANDI AMICI DI TONY BLAIR.

    a) ” Cherie, la moglie di Tony Blair, racconta quando in Sardegna Berlusconi si presentò con in testa una bandana. Tony le disse: ”non far sì che mi fotografino accanto a lui”,”Stai tu in mezzo perché sennò la stampa britannica ci uccide”.
    Berlusconi con la bandana voleva nascondere il trapianto di capelli ” https://www.youtube.com/watch?v=_dFg6vIMV40
    http://imagecollect.com/picture/tony-blair-photo-2550734/tony-blair-e-silvio-berlusconi
    http://m.alfemminile.com/forum/actu1/__f5923_actu1–tony-blair-a-portorotondo.html

    b) ” Durante la loro permanenza a Villa Certosa, la famiglia di Tony Blair ha potuto gustare un concerto all’aperto dell’ addetto ai parcheggi di berlusconi Mariano Apicella diventato suo partner di canto.
    La serata si è conclusa con spettacolari fuochi d’artificio – completati con finto vulcano – che culmino’ con l’esclamazione ‘Viva Tony’. ”
    http://www.dailymail.co.uk/news/article-1201812/How-life-plain-sailing-Blair-playboy.html

    c) ” Tony Blair ha lasciato il suo italiano omologo Silvio Berlusconi zoppicante dopo un’ “amichevole” partita di calcio, e’ stato riportato.
    La coppia ha giocato una partita…….nella casa in Sardegna dell’Italiano durante la visita di Blair agli inizi di questo mese.”
    http://news.bbc.co.uk/2/hi/uk_news/3609636.stm

    d) ” Il primo ministro Blair e Silvio Berlusconi oggi confermavano la “eccellente relazione” che esiste tra Regno Unito e Italia in un vertice a Londra.
    Blair ha detto che i colloqui oggi erano “amichevoli, produttivi e costruttivi”.
    ” Io non credo realmente che i rapporti tra Gran Bretagna e Italia siano mai stati piu’ forti, ” egli disse in una conferenza stampa successiva al vertice”
    http://www.declarepeace.org.uk/captain/murder_inc/site/copeland.html

    e) ” L’Avvocato David Mills (creatore del sistema Off-Shore utilizzato da Fininvest) viene condannato per Corruzione in Atti Giudiziari. Le prove sono schiaccianti, egli stesso prima confessa, poi ritratta. Ha ricevuto una Tangente di 600.000 $ dal Gruppo Fininvest (1998) per dichiarare il Falso nei Processi (All Iberian e Tangenti a Gdf) in cui era allora coinvolto il nostro attuale Presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi.”
    http://nonleggerlo. blogspot.com/2009/05/david-mills-silvio-berlusconi-le.html
    David Mills e’ l’ex marito di Tessa Jowell, ex ministra del Regno Unito ed amica di Blair. – http://aangirfan.blogspot.com/2009/12/blair-berlusconi-mafia-cia.html

    f) ” Il segretario del Pd Matteo Renzi ha più volte affermato di vedere Blair come un modello da imitare.”
    http://popoff.globalist.it/Detail_News_Display?ID=95043 ( Blair, il milionario che lavora per banche e dittatori )

    g) ” L’EX PRIMO MINISTRO BRITANNICO TONY BLAIR HA PRANZATO COL SINDACO DI FIRENZE MATTEO RENZI AL RISTORANTE ST. REGIS – 31 MAGGIO 2012 ”
    ” Former British Prime Minister Tony Blair Has lunch with Florence’s Mayor Matteo Renzi at the St. Regis Restaurant. May 31, 2012 ”
    http://www.spokeo.com/Tony+Blair+1/May+31+2012+Other+Photos

    h) ” Matteo Renzi ha superato il colloquio di lavoro, è stato assunto. Ora è il CANDIDATO.
    Tony Blair e Matteo Renzi hanno partecipato ieri sera ad un incontro organizzato da JP Morgan all’interno di Palazzo Corsini a Firenze. Alla serata hanno partecipato anche il ministro dello Sviluppo economico Corrado Passera e il viceministro all’Economia Vittorio Grilli.
    Con il ministro Passera il sindaco di Firenze avrebbe affrontato anche il tema della conclusione dei lavori del nuovo Teatro dell’Opera del Maggio musicale fiorentino. Tra i presenti all’incontro di JP Morgan anche Ursula Gertrud von der Leyen, ministro del Lavoro e degli Affari sociali della Germania, Jamie Dimon, JP Morgan Chase ceo, Stephen A. Schwarzman, chairman, ceo and co-founder di Blackstone, Enrico Cucchiani, ceo di Intesa Sanpaolo, Marco Patuano, amministratore delegato di Telecom Italia. ” http://www.informarexresistere.fr/2012/09/15/matteo-renzi-giovane-rampante-plastico-pericoloso/

    TONY BLAIR HA FORTI COLLEGAMENTI CON LORD JACOB ROTHSCHILD E SIR EVELYN DE ROTHSCHILD.
    LA FAMIGLIA DI TONY BLAIR HA AMICIZIE CON LORD JACOB ROTHSCHILD. http://translate.google.com/translate?sl=en&tl=it&js=n&prev=_t&hl=en&ie=UTF-8&u=http%3A%2F%2Fwww.winstonsword.com%2F2009%2F11%2Flord-mandelson-and-cherie-blair-go.html
    http://www.winstonsword.com/2009/11/lord-mandelson-and-cherie-blair-go.html
    ( TONY BLAIR, ILLEGITTIMO FIGLIO DI JACOB ROTHSCHILD…..EVIDENZA
    http://translate.google.com/translate?sl=auto&tl=it&js=n&prev=_t&hl=en&ie=UTF-8&u=http%3A%2F%2Fthe-tap.blogspot.co.uk%2F2012%2F06%2Fcan-you-spot-it.html http://the-tap.blogspot.co.uk/2012/06/can-you-spot-it.html )

    ” Da quando ha lasciato il suo ministero Blair ha usato un numero di aerei Gulfstream, tra cui un jet sudafricano registrato Gulfstream V con sede all’aeroporto Luton.
    Nel novembre dello scorso anno si è creduto che abbia usato un Gulfstream IV posseduto dal banchiere britannico Sir EVELYN DE ROTHSCHILD per un viaggio in Rwanda
    ad un costo stimato di £83.000, compreso il carburante.
    Sir Evelyn, di 77 anni, che era uno dei miliardari che ceno’ a Downing Street nei giorni finali di potere di Blair, ha posseduto l’aeroplano dal 2002 attraverso una ditta chiamata Metropix. ” http://www.dailymail.co.uk/news/article-1138789/Now-Tony-Blairs-finally-got-private-jet-hes-wanted-rented.html
    ” Nel 2002 Francesco Rutelli s’incontrò con Tony Blair, Bill Clinton ed altri sul tema «Building new coalitions», costruire nuove coalizioni. Un ritiro blindato, tre giorni di seminario alla Hartwell House. Anfitrione della cena il barone e banchiere EVELYN DE ROTHSCHILD. ”
    http://kestorya.wordpress.com/2012/02/18/il-controllo-della-politica-italiana-in-mano-ai-rothschild/

    “…..Ma oggi che cosa fa Blair? Dimessosi da premier è stato immediatamente assunto come consulente dalla banca d’investimenti JP Morgan e dal colosso assicurativo globale con sede in Svizzera Zurich International…….” http://popoff.globalist.it/Detail_News_Display?ID=95043

    i) IL PARTITO DI BERLUSCONI ED IL PARTITO DEMOCRATICO SI COLLEGANO ANCHE CON BENJAMIN DE ROTHSCHILD E ARIANE DE ROTHSCHILD.
    ” E così, nell’ultimo anno il gotha dell’industria e della finanza italiane si sono schierati uno a uno dalla parte di Renzi. A cominciare da Fedele Confalonieri che, riferendosi al sindaco di Firenze, disse: «Non saranno i Fini, i Casini e gli altri leader già presenti sulla scena politica a succedere a Berlusconi, sarà un giovane». Poi venne Carlo De Benedetti, con il suo potentissimo gruppo editoriale Espresso-Repubblica («I partiti hanno perduto il contatto con la gente, lui invece quel contatto ce l’ha»).” http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=Forums&file=viewtopic&t=67879
    ” Paola Ferrari, per esempio, è una famosa giornalista sportiva (immortale) sposata con Marco De Benedetti (Presidente del Carlyle Italia e figlio di Carlo il quale, come ho riportato sopra, finanzia il centrosinistra in Italia) si è candidata con La Destra assieme a Francesco Storace ed alla Daniela Santanchè. ”
    http://kestorya.wordpress.com/2012/02/18/il-controllo-della-politica-italiana-in-mano-ai-rothschild/
    CARLO DE BENEDETTI, TESSERA N. 1 DEL PARTITO DEMOCRATICO, E’ UN DIRETTORE DELLA BANCA EDMOND DE ROTHSCHILD. http://2012.festivaleconomia.eu/en/people/carlo-de-benedetti http://blog.libero.it/impermeabile/9298409.html
    ( IL PROGRAMMA DI RENZI? PRIMO, SALVARE DE BENEDETTI http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=12968 )
    ” l’argomento è: la spaccatura di forza italia. Un “evento” su cui i giornali hanno elucubrato parecchio, sottolineando reazioni e controreazioni dei due contendenti, alfano e berlusca, soffermandosi sulle frasi ad effetto (di berlusca) come “mai con chi mi vuole morto”, parlando alternativamente di rotture definitive e di possibili riconciliazioni.
    Delle ragioni vere di quest’”evento” però non ne parla nessuno, preferendo che il popolino ignorante mutui dai media improbabili telenovelas a sfondo parlamentare, che darebbero l’illusione di cambiare questo sistema politico profondamente disonesto e nocivo alla salute.
    In realtà il divorzio berlusconi-alfano è una pantomima, una geniale pantomima, per certi versi…”
    http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=12606

    l) Il canale televisivo IRIS di proprieta’ di berlusconi ha trasmesso in ripetute occasioni, anche in data 14 4 2013 e 6 7 2013, un film a contenuto razzista intitolato Roberto Succo. https://en.wikipedia.org/wiki/Roberto_Succo_(film)
    Questo film intende comunicare il messaggio che gli italiani sono animali feroci.
    ” “Right from the start he seemed very credible with a gun in his hand,” says Kahn. “He’s basically a mild, nice guy, but I felt a subdued violence in him. He walks like an animal. I think a lot of Italians are like that, bandy-legged and ferocious.” http://www.theguardian.com/culture/2002/jun/04/artsfeatures.france
    CHI CONTROLLA VERAMENTE MEDIASET ?
    CHI STA RAPPRESENTANDO REALMENTE berlusconi ?

    m) TONY BLAIR E I SUOI AMICI ROTHSCHILD RINGRAZIANO I BURATTINI napolitano, monti, berlusconi, alfano, fornero, casini, renzi, ecc. PER AVER RIDOTTO IN MISERIA IL POPOLO ITALIANO TRAMITE “RIFORME”.
    TONY BLAIR AFFERMA:” IL COSTO DEL LAVORO IN SPAGNA SI E’ RIDOTTO NOTEVOLMENTE DALL’INIZIO DELLA CRISI. L’ITALIA HA OTTENUTO CRUCIALI IMPORTANTI RIFORME IN SETTORI COME LE PENSIONI. LA GRECIA HA TAGLIATO UNA GRANDE QUANTITA’ DI SPESE IN PROPORZIONE AD OGNI ALTRO PAESE IN EUROPA DALLA SECONDA GUERRA MONDIALE.”
    “Spain’s labour costs have declined substantially since the crisis began. Italy has grasped crucially important reforms in areas like pensions. Greece has cut spending by a bigger amount proportionally than any country in Europe since the War. ” http://www.tonyblairoffice.org/news/entry/tony-blair-urges-uk-to-shape-the-future-of-europe/

    n) ” CON IL GUERRAFONDAIO BLAIR A “BALLARO’ ” NON SARANNO TUTTE ROSE E FLORIS
    13 novembre 2011 (MoviSol) – Ad eccezione dell’iniziale dibattito con Claudio Messora, la trasmissione della puntata di ieri sera di Ballarò ha riempito i telespettatori di emozioni. Floris si è lasciato sfuggire una grande occasione di “fare qualcosa di sinistra” o di sano patriottismo. Avrebbe potuto chiedere al suo ospite d’eccezione Tony Blair la ragione della sua presenza a Roma. Per soddisfare il bisogno dell’impero di dirigere da vicino la formazione del nuovo governo non rappresentativo dell’Italia?…….”
    http://www.movisol.org/11news215.htm

    o) pier ferdinando casini E’ UN’ALTRA CREAZIONE DEI ROTHSCHILD.
    casini SI COLLEGA CON CALTAGIRONE.
    “Francesco Gaetano Caltagirone è sposato con Luisa Farinon (sorella della ex conduttrice tv Gabriella) e ha tre figli: Francesco Jr, Alessandro e Azzurra[5], moglie di Pier Ferdinando Casini.” https://it.wikipedia.org/wiki/Francesco_Gaetano_Caltagirone
    CALTAGIRONE HA RELAZIONI CON ALCUNE BANCHE CONTROLLATE DAI ROTHSCHILD.
    ” Nel 2006 è nominato Cavaliere del Lavoro. Nello stesso anno diviene Vice Presidente della Banca Monte dei Paschi di Siena di cui è, fino ad inizio 2012 quando liquida completamente la sua partecipazione, il secondo azionista privato nonché il primo persona fisica. Nel 2007 è nominato Consigliere di Assicurazioni Generali S.p.A. di cui assume la carica di Vice Presidente nell’aprile 2010[4]. ” https://it.wikipedia.org/wiki/Francesco_Gaetano_Caltagirone
    ASSICURAZIONI GENERALI SI COLLEGA ANCHE A BLACKSTONE. http://larouchepac.com/node/13516
    LORD JACOB ROTHSCHILD E’ MEMBRO DELL’INTERNATIONAL ADVISORY BOARD DI BLACKSTONE.
    http://www.blackstone.com/the-firm/overview/our-people/jacob-rothschild
    BLACKSTONE ERA FONDATA NEL 1985 DA PETER G. PETERSON E STEPHEN A. SCHWARZMAN. https://en.wikipedia.org/wiki/Blackstone_Group
    PETER G. PETERSON E’ PRESIDENTE DEL PETERSON INSTITUTE FOR INTERNATIONAL ECONOMICS. https://en.wikipedia.org/wiki/Peter_George_Peterson
    LYNN FORESTER DE ROTHSCHILD, LA MOGLIE DI SIR EVELYN DE ROTHSCHILD, E’ UNA DIRETTRICE DEL PETERSON INSTITUTE FOR INTERNATIONAL ECONOMICS. http://www.petersoninstitute.org/institute/board.cfm
    BLACKSTONE E’ ANCHE CONNESSA CON LA BANCA EDMOND DE ROTHSCHILD, PER ESEMPIO, ATTRAVERSO LA PERSONA DI DANIEL COSTA LINDO CHE E’ ANALISTA DELLA BLACKSTONE ED ERA ANALISTA DI PRIVATE EQUITY PRESSO LA BANCA EDMOND DE ROTHSCHILD DI PROPRIETA’ DI BENJAMIN DE ROTHSCHILD E ARIANE DE ROTHSCHILD. http://www.linkedin.com/pub/daniel-costa-lindo/32/255/543 https://en.wikipedia.org/wiki/Benjamin_de_Rothschild https://en.wikipedia.org/wiki/Ariane_de_Rothschild

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...