Precisazione sull’articolo “Di Pietro, Borsellino e i polveroni”

Precisazione sull’articolo “Di Pietro, Borsellino e i polveroni”.

Scritto da Redazione 19luglio1992.com

Riportiamo il testo dell’articolo apparso sull’edizione di mercoledì 14 ottobre de “Il Fatto Quotidiano” con il titolo “Di Pietro, Borsellino e i polveroni” nella rubrica IMPAR CONDICIO curata dal giornalista Marco Lillo unitamente ad una precisazione curata dalla nostra redazione:


Di Pietro, Borsellino e i polveroni

Guido Ruotolo ha raccontato un fatto inedito su “La Stampa”: “Nel 1993 Di Pietro ha interrogato Vito Ciancimino nel carcere di Rebibbia”. L’ex pm, ad Anno zero, aveva detto di non avere mai incontrato l’amico del boss Provenzano. Il pezzo non voleva accusare nessuno: solo far riflettere sul fatto che una dimenticanza non è sempre sintomo di malafede. Dallo scoop di Ruotolo è fiorita una letteratura dietrologica su internet.
Anche sul sito vicino alla famiglia Borsellino sono apparse critiche e dubbi su Di Pietro, improvvisamente equiparato ai vari Violante, Mancino, Martelli, Mori. Come se anche lui avesse dimenticato per 17 anni di aver saputo dell’esistenza di trattative fra parti dello Stato e della mafia. Di Pietro si è semplicemente scordato che, da pm, nel 1993, tra migliaia di persone, aveva convocato anche Ciancimino. Che si era rifiutato di rispondere. Non tutti i vuoti di memoria sono uguali.

Marco Lillo, il Fatto Quotidiano, 14 ottobre 2009

Precisazione a cura della redazione di 19luglio1992.com

Dopo esser stato da noi contattato, il giornalista Marco Lillo ci ha specificato di essersi riferito al nostro sito 19luglio1992.com ed in particolare ad alcuni commenti apparsi in coda all’articolo riportato in hompepage il 12 ottobre intitolato “Di Pietro interrogò Ciancimino a Rebibbia” (Guido Rutolo, La Stampa, 12 ottobre 2009). Riteniamo necessario comunicare agli utenti del sito queste informazioni forniteci da Marco Lillo per sgombrare il campo da ogni possibile fraintendimento. I commenti pubblicati su questo sito sono liberi e non necessariamente coincidono con le opinioni dei redattori del sito stesso. Gli articoli vogliono essere spunto per esprimere opinioni diverse e per essere uno stimolo alla discussione. Pubblichiamo i commenti automaticamente, a patto che gli utenti siano registrati al sito e che i contenuti dei commenti stessi non siano ritenuti offensivi.
Concludiamo sottolineando la nostra grande stima per il giornalista d’inchiesta Marco Lillo che riteneva giusto evidenziare come la dimenticanza di Di Pietro non sia equiparabile con quelle di altri soggetti citati nel suo articolo. Condividiamo la sua riflessione e lo ringraziamo di cuore per le precisazioni che ci ha fornito.

La redazione di 19luglio1992.com

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...