La ginestra, “fior gentile” « Blog di Giuseppe Casarrubea

Interessante articolo di Giuseppe Casarrubea sulla strage di Portella della Ginestra:

Dunque una fitta rete di contatti, collaborazioni, accordi, complotti internazionali alla base di un massacro che risultò essere stato programmato addirittura l’anno precedente, nell’eventualità, sgradita ad ex combattenti fascisti, separatisti (fra i quali militava lo stesso Giuliano), Democrazia Cristiana, Stati Uniti e mafia, di una vittoria delle sinistre alle elezioni regionali del 20 aprile, vittoria che si verificò con ventinove seggi alle sinistre contro i ventiquattro della DC. Era tutto stabilito, dunque; e nel momento in cui il “pericolo rosso” si fece più concreto, si trattò solo di passare all’azione.

Sullo sfondo, la sempiterna lotta fra stelle e strisce e falce e martello.

Sulla base di queste considerazioni si può pertanto considerare Salvatore Giuliano come una sorta di capro espiatorio, colui che, in virtù di un tornaconto che gli fu promesso e poi negato, si mise al servizio dell’America, terra che rimandava ai suoi occhi di siciliano sogni di libertà e di ricchezza, e finì con l’addossarsi la colpa di una strage che sporca invece la coscienza di tanti, pagando con la vita la sua sete di gloria.

Leggi tutto l’articolo: La ginestra, “fior gentile” « Blog di Giuseppe Casarrubea.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...