Ingroia, con ddl “antipentiti” a rischio l’antimafia

Fonte: Ingroia, con ddl “antipentiti” a rischio l’antimafia.

“Questo disegno di legge rischia di essere un colpo di grazia definitivo a tutto l’impianto della validita’ probatoria delle dichiarazioni dei collaboratori di giustizia su cui si e’ fondato il maxiprocesso di Falcone e Borsellino e cosi’ via”. Cosi’ ai microfoni di “Tutta la citta’ ne parla” (un programma di Radiotre), il sostituto procuratore di Palermo Antonio Ingroia, a margine al processo Ciancimino-Mori in corso a Palermo, a proposito del disegno di legge “antipentiti” firmato dal senatore Giuseppe Valentino (relatore del processo breve e vice di Ghedini).

“Se questo disegno di legge – afferma Ingroia – fosse gia’ stato in vigore, l’85% delle condanne del maxiprocesso non ci sarebbero state, lo stesso vale per il 60-70% delle condanne all’ergastolo anche per le stragi di Capaci e via D’Amelio, che si fondano tra l’altro sul cosiddetto incrocio delle dichiarazioni dei collaboratori di giustizia. Insomma, si rischia di introdurre una breccia all’interno della legislazione antimafia che potrebbe travolgere anni e anni di lavoro”.

Il pm spiega il nuovo ddl: “Viene fissato un principio di prova legale, nel senso che vengono riconosciuti come valido riscontro alle dichiarazioni dei pentiti soltanto i cosiddetti riscontri obiettivi, escludendo qualsiasi valore probatorio di conferma delle dichiarazioni di altri collaboratori di giustizia. Le dichiarazioni di uno o cinque pentiti vengono messi sullo stesso piano, le dichiarazioni di un altro collaboratore non aggiungono nulla”. Per Ingroia: “Potrebbero esserci conseguenze su tutti i processi i corso, persino su quelli già chiusi con sentenza definitiva: infatti, si aprono insperate aspettative per i mafiosi oggi con tanti ergastoli alle spalle, che possono invocare una revisione del processo e delle sentenza sulla base delle quali sono stati condannati”.

Il ministro della Giustizia, Angelino Alfano assicura: la cosiddetta ‘norma-salva pentiti’ “non fa parte del programma del Governo, non è nei progetti del governo e non avallata dal governo”.

Da Rainews24

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...