UNA LETTERA PER OBAMA – Mentereale

Di Antonella Randazzo

I petrolieri ringraziano, e non sono i soli. Molti sono quelli che dalla guerra in Iraq hanno ricavato parecchi guadagni. Anche personaggi che hanno fatto parte del governo o che ancora ne fanno parte. Ad esempio, l’ex vicepresidente Dick Cheney, che possiede parecchi pacchetti azionari proprio delle corporation che hanno ricavato grossi profitti, come la Halliburton (di cui è stato dirigente), la Chevron-Texaco e la Exxon-Mobil.

Per il guadagno di queste persone e per la difesa di un sistema di potere che è sempre più marcio e alla deriva, sono morte moltissime persone, molte di più hanno avuto la vita completamente rovinata, e porteranno sempre con loro le scene di assurda violenza a cui hanno assistito.

Ricordiamo che in Iraq sono morti misteriosamente diversi giornalisti, come David Bloom e Gaby Rado. Il giornalista Terry Lloyd (della Itn) fu ucciso da soldati americani perché stava preparando un servizio su una città (Umm Qasr) che la propaganda aveva dato per conquistata. Ciò non era vero, e Lloyd lo stava provando. Alcuni giornalisti sono andati via dall’Iraq dopo aver ricevuto intimidazioni e minacce.

Ricordiamo che il calvario dell’Iraq iniziò nel 1991, quando Bush e i suoi complici organizzarono la Guerra del Golfo, dapprima provocando Saddam Hussein, e poi fingendo che non sarebbero intervenuti in caso di guerra con il Kuwait. I media occidentali nascosero le provocazioni verso l’Iraq e descrissero Saddam come un dittatore che voleva conquistare i paesi vicini.

La dittatura di Saddam è stata sostenuta a lungo proprio dagli Usa e dalla Gran Bretagna…

Leggi tutto: UNA LETTERA PER OBAMA – Mentereale.

Una risposta a “UNA LETTERA PER OBAMA – Mentereale

  1. Comincerò a ricredermi sulla democraticità americana allor quando inizierà a pagare per i crimini commessi, ad iniziare con un processo nei confronti della Banda Bassotti, (Bush, Blair e il Berlusconi) rappresentanti della più becera delle confraternite, nonché guerrafondai al soldo della stessa confraternita delle armi, del petrolio, delle droghe e di tutte le ricchezze che la terra produce, affamando i popoli dopo averli massacrati con le armi da aggiornare senza doverle rottamare.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...