Pentito Grigoli: ”Sapevo Dell’Utri in mano ai Graviano”

Fonte: Antimafia Duemila – Pentito Grigoli: ”Sapevo Dell’Utri in mano ai Graviano”.

Nel periodo tra il ’93 e il ’94 il pentito Salvatore Grigoli avrebbe saputo dal boss Nino Mangano «che i Graviano avevano in mano un personaggio. All’epoca quel nome non mi diceva nulla, ma oggi mi dice qualcosa: Dell’Utri». Lo ha detto lo stesso Grigoli deponendo nell’aula bunker del tribunale di Firenze al processo sulle stragi del ’93 dove è unico imputato, il boss Francesco Tagliavia. Grigoli ha parlato di Dell’Utri rispondendo a domande del pm Salvatore Nicolosi sui rapporti tra famiglie mafiose di Palermo e politica in quel periodo. Salvatore Grigoli ha parlato anche di una seconda occasione in cui tra i mafiosi del mandamento di Brancaccio emerse il nome di Marcello Dell’Utri. «Mi ricordo che all’epoca – ha affermato Salvatore Grigoli rispondendo alle domande del Pubblico ministero al processo di Firenze – si parlava tra di noi di un ragazzino che giocava bene a calcio, tale D’Agostino (oggi calciatore della Fiorentina, ndr). Venni a sapere che i Graviano si interessarono per farlo giocare nel Milan, e fu in quest’altra occasione che venne fuori il nome di Dell’Utri».

ANSA


Pentito Grigoli: ”Cosa Nostra voleva fare un partito”

20 gennaio 2011
Firenze.
Nel processo a Firenze sulle stragi del ’93, unico imputato il boss Francesco Tagliavia, il pentito Salvatore Grigoli è stato sollecitato dal pm Nicolosi su eventuali contatti tra Cosa Nostra e lo Stato o con la politica. «Lo Stato doveva scendere a patti con Cosa Nostra: si parlava di questo con Nino Mangano e con altri del gruppo di Brancaccio», ha affermato Grigoli. Ciò «visto che in altre occasioni Cosa Nostra era stata contattata dallo Stato – ha proseguito il collaboratore di giustizia -. Facendo queste operazioni (autobombe, ndr) lo Stato avrebbe capito». Rispondendo sugli eventuali contatti con Cosa Nostra da parte di esponenti dello Stato, Grigoli ha detto che «mai ne ho parlato con nessuno, con chi fosse il contatto per lo Stato. Di sicuro non sono a conoscenza se vi fossero rapporti con esponenti delle forze dell’ordine come generali, colonnelli, polizia, Sismi o Sisde». «So invece, come è risaputo, che con la politica si andava a braccio», ha aggiunto. Grigoli, pur sottolineando di «non ricordarsi precisamente il periodo» ha ricordato che in quella fase degli anni 90 «c’era tutto un muoversi per la politica in Cosa Nostra, si doveva fare un partito e furono organizzati congressi, riunioni in alberghi e in altri posti, con gente portata anche a fare confusione». Grigoli ha ricordato inoltre che «tante persone furono invitate per fare ‘Sicilia Liberà, un partito che doveva essere composto da gente di Cosa Nostra o vicina a Cosa Nostra. Di questo ne parlavo con Mangano. E fu in quel periodo che mi disse che i picciotti Graviano avevano in mano Dell’Utri».

ANSA


Grigoli su stragi’93: ”C’erano intermediari e contatti con lo Stato”

20 gennaio 2011
Firenze.
«Mi era stato detto che le stragi e gli attentati erano stati fatti perchè lo Stato patteggiasse con Cosa nostra alcune richieste, come il 41 bis e altre situazioni. C’era sicuramente intermediari e contatti con livelli istituzionali, politico, giuridico, sanitario, quello lo posso garantire: me lo disse Mangano». Lo ha detto il pentito Salvatore Grigoli, interrogato nell’aula bunker di Firenze per il processo a carico del boss Francesco Tagliavia, per le stragi del 1993-94 a Firenze, Roma e Milano. Se Cosa nostra ottenne poi da queste stragi dei vantaggi «non lo so -ha risposto Grigoli- ma vedevo attraverso i media che lo Stato era in difficoltà. Ricordo la frase del dottor Caponnetto, che diceva tutto» al riguardo. «Per le prime stragi venivano fatte telefonate anonime che rivendicavano gli attentati a nome della Falange Armata», ha aggiunto poi Grigoli, che ha poi affermato: «Chi sia stato il primo ad individuare questi obiettivi non lo so. Gli obiettivi erano le opere d’arte».

Adnkronos

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...