Due milioni di bambini schiavi dei pedofili

Fonte: Antimafia Duemila – Due milioni di bambini schiavi dei pedofili.

da rainews24.it – 2 marzo 2011
I numeri dell’inchiesta di Avvenire sulla pedopornografia sono impressionanti: 2 milioni i bambini ridotti in schiavitù sessuale in tutto il mondo, 600.000 le vittime di violenze a sfondo sessuale, 21.000 ogni anno i presunti pedofili in Italia.

Antonio Apruzzese, direttore del servizio di Polizia postale, spiega al quotidiano della Cei che lo sforzo “è quello di individuare le vittime nel mondo e portarne in salvo il più possibile” tra i 600.000 volti ancora senza nome chre compaiono a viso scoperto in foto e filmati mentre i loro aguzzini abusano di loro.

In Italia, ricorda, esiste una black list, aggiornata quotidianamente. Uno “strumento potente che il legislatore italiano con voto bipartisan ci ha dato e che tutta l’Europa ci invidia. Nella lotta alla pedopornografia, siamo all’avanguardia”, sottolinea
Apruzzese.

Ma la guardia resta alta, perché esiste una produzione italiana di materiale pedopornografico: “Siamo testimoni -rimarca il direttore del servizio di Polizia postale- di un fenomeno orrendo che investe la famiglia, la scuola, i formatori, gl
allenatori, le persone in generale che hanno la custodia dei bambini”. Quanto alla Chiesa, “il fenomeno -assicura- non è inesistente, ma molto circoscritto”.

Il dossier di Avvenire riferisce anche i dati di Telefono Azzurro: sono 21.00 i casi presunti di pedofilia ogni anno in Italia, 5.000 le denunce che arrivano ogni 12 mesi alle procure italiane, 4.000 le archiviazioni per insufficienza di prove, 1.000 i processi
svolti, 1.300 i pedofili oggi detenuti, di cui 400 stranieri e 98 donne. Il 90% dei casi si verifica in ambito familiare.

Tratto da:
rainews24.it

Annunci

Una risposta a “Due milioni di bambini schiavi dei pedofili

  1. Gli appartenenti della PIOVRA, non hanno mai pagato i crimini commessi e faranno di tutto per pagare sempre meno; vogliono l’impunità.
    Non si condanna il Principe.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...