Antimafia Duemila – Fukushima, tracce di plutonio

Fonte: Antimafia Duemila – Fukushima, tracce di plutonio.

Tracce di plutonio sono state rilevate in diverse aree dell’impianto nucleare di Fukushima. Lo rende noto la Tepco, il gestore dell’impianto.

Il plutonio rilevato, tuttavia, non sarebbe dannoso per la salute umana, al punto che i lavori per la messa in sicurezza di Fukushima “andranno avanti”.
Il plutonio e’ stato rilevato nel suolo in 5 punti diversi della tormentata centrale e, secondo la Tepco, sarebbe stato scaricato dal combustibile a seguito dei danni del sisma/tsunami dell’11 marzo, mentre i risultati delle analisi sarebbero maturati dai campioni presi una settimana fa.
Le ultime notizie dalla tormentata centrale non sono affatto buone e danno corpo all’ipotesi di danni al contenitore, alle condotte idriche del sistema o alle valvole di connessione del reattore n.3, il piu’ pericoloso perche’ alimentato a mox, il combustibile fatto di uranio e plutonio, usato nella forma di isotopo radioattivo piu’ letale.
Le tracce di plutonio a Fukushima portano all’ipotesi di danni alle barre di combustibile. Lo dice l’Agenzia per la sicurezza nucleare, citata dalla Kyodo, secondo cui “non e’ noto quale reattore lo abbia rilasciato” e la “vigilanza sull’impianto deve essere rafforzata”.
Anche acqua altamente radioattiva è stata trovata per la prima volta all’esterno di uno degli edifici che ospitano i reattori e adesso il timore è che contamini l’ambiente circostante, mare compreso.
L’acqua, scoperta in un tunnel sotterraneo per la manutenzione del reattore, ha un livello di radiazione di oltre 1.000 millisievert all’ora; livelli simili di concentrazione
erano stati rilevati in una pozza d’acqua nel seminterrato dello stesso edificio. L’esposizione a 100 millisieverti in un anno è la soglia in cui l’aumento del rischio di sviluppare il cancro è evidente.
La societa’ che gestisce l’impianto, la Tepco (Tokyo Electric Power) non è certa se quest’acqua possa arrivare direttamente in mare. Uno dei tunnel sotterranei termina ad appena 55 metri dalla costa e l’alta radioattività rilevata nei campioni di acqua prelevati al largo delle coste limitrofe fa pensare che ci sia stata una contaminazione diretta. Oggi il livello di radioattivita’ nei campioni prelevati a una trentina di metri dalla costa era di 1.150 volte oltre il limite; domenica il surplus era di 1.850 volte, un dato registrato anche quello poche centinaia di metri al largo e comunque maggiore rispetto alla rilevazione del giorno prima, sabato, quando era a 1.250.
Lo stesso governo nipponico ha ammesso che la priorità è assicurarsi che l’acqua contaminata non finisca nel suolo o nell’aria.
“Tracce di contaminazione” radioattiva sono presenti “ben al di là” della fascia di sicurezza di 30 km intorno alla centrale nucleare giapponese di Fukushima, secondo l’Autorità di sicurezza nucleare francese. Per l’Asn l’incidente ha provocato “una contaminazione che si estendera’ su zone considerevoli”. “Non è assolutamente sorprendente – ha spiegato il presidente dell’Asn, Andre’-Claude Lacoste – che si trovino qua e là contaminazioni anche oltre un raggio di 100km”.
Il governo ha anche ammesso che gli alti livelli di  radiazione di quell’acqua sono stati causati probabilmentedalla parziale fusione delle barre di combustibile nucleare. Il portavoce, Yukio Edano, ha aggiunto che questa fusione parziale è stata temporanea, ma l’alto livello di radioattività rende adesso ancora più difficile il lavoro degli operai. Tra l’altro, domenica la Tepco si è sbagliata nella misurazione della radioattività dell’acqua dentro l’unità: in un primo tempo ha detto che era di 10 milioni di volte superiore al normale, poi si è corretta dicendo che in realtà era di 100mila volte. “Considerando il fatto che monitorare la radioattività è una condizione essenziale per garantire la sicurezza, questo genere di errori sono assolutamente inaccettabili”, ha tuonato il portavoce del Governo.
Greenpeace ha fatto sapere che sono stati rilevati livelli di radiazione anomali a 40 chilometri dalla centrale e ha chiesto al governo di allargare l’area off-limits.

Tratto da:
rainews24.rai.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...