Ciao Vik

Fonte: Ciao Vik.

Qui alcuni articoli e post, riportati su Pressante, di e su Vittorio Arrigoni.

Qui quello che forse è il più importante in relazione alla sua morte, un fatto che difficilmente sentirete raccontare: “Chiedono l’indirizzo di un cittadino italiano per ucciderlo”

Chi era Vittorio Arrigoni? Un pazzo, un utopista, uno che ha sperimentato le galere sioniste per la sua attività in Palestina? Vik era un costruttore di pace, questo si. Amava Gaza e voleva stare laddove era il suo cuore, insieme a quelli che… considerava suoi fratelli nella sventura, nel lager a cielo aperto dove Israele ha rinchiuso, dopo 60 anni di colonizzazione, 1 milione e mezzo di persone, il cui unico torto è non essere ebrei.
Di Vik famosa è la replica al filosionista Saviano, con la sua voce calma eppure ferma, che elenca lo scempio compiuto da Tel Aviv nel 2010, con il motto ormai famoso “restiamo umani“.

Ora, ad una settimana dalla partenza della Freedom Flotilla 2, arriva la notizia della sua morte, dopo un rapimento a cui gli stessi palestinesi hanno reagito duramente. I mandanti sono ben nascosti a Tel Aviv e a loro non bastava averlo ospitato per due volte nelle loro democratiche prigioni…
Era uno dei pochi di cui andare fieri come italiani, e in particolare come brianzolo atipico: utopista e concreto “cunt ul coeur in man”.
Ciao Vik, ci vedremo da qualche parte, Gaza e l’Italia han perso una stella…

Kolza

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...