Solidarietà incondizionata al procuratore Antonio Ingroia

Fonte: Solidarietà incondizionata al procuratore Antonio Ingroia.

Il Movimento Agende Rosse esprime piena e incondizionata solidarietà al Procuratore Aggiunto della DDA di Palermo dott. Antonio Ingroia.

Assistiamo in questi giorni ad un nuovo vergognoso attacco rivolto contro il procuratore Ingroia e la Procura di Palermo, impegnati nelle delicate inchieste sulla cosiddetta ‘trattativa’ Stato-mafia e sul periodo stragista.
Appare evidente la strumentalità dell’operazione di ripescare vecchie intercettazioni ambientali tra Massimo Ciancimino e Girolamo Strangi già uscite sui giornali nove mesi fa e ripubblicarle ai primi di settembre come se fossero nuove sul settimanale della Mondadori “Panorama”. Serviva la miccia per scatenare l’ennesima campagna di delegittimazione contro i magistrati di Palermo. Tanto che subito abbiamo assistito alle dichiarazioni indignate del sen. Maurizio Gasparri, dell’on. Fabrizio Cicchitto e del sen. Gaetano Quagliariello che invocavano l’intervento del CSM e del ministro della Giustizia. Il vicepresidente Michele Vietti prontamente assicurava che il CSM sarebbe tempestivamente intervenuto ed il 14 settembre Palazzo dei Marescialli ha aperto un’indagine assegnata alla Prima Commissione.

Ci domandiamo: un’indagine sulla base di cosa? Se le intercettazioni contenevano qualcosa di disciplinarmente rilevante perché il CSM non è intervenuto nove mesi fa? Perché in verità non c’è niente di concreto in quelle intercettazioni che possa coinvolgere la Procura di Palermo.

L’avvio dell’indagine del CSM avviene a ridosso della riapertura di importanti dibattimenti processuali come quello in cui gli ufficiali dei carabinieri Mario Mori e Mauro Obinu sono imputati di favoreggiamento aggravato a Cosa Nostra in merito alla mancata cattura del boss Bernardo Provenzano il 31 ottobre del 1995 a Mezzojuso (Palermo).

La Procura di Palermo e il dott. Ingroia in particolare hanno sempre mostrato la massima professionalità nel rapporto con Massimo Ciancimino, tanto che quest’ultimo è tuttora in stato di detenzione su ordine degli stessi magistrati per l’accusa di detenzione illegale di esplosivo. E questo è innegabile. Come è innegabile il contributo che  alcuni elementi forniti agli inquirenti da Massimo Ciancimino hanno dato e stanno dando a inchieste e a processi in corso. Pensiamo ad esempio allo stesso processo Mori-Obinu, alle indagini sulla ‘trattativa’ Stato-mafia, ma anche alle inchieste che coinvolgono importanti uomini politici.

C’è la volontà di bloccare il lavoro di quei magistrati, eredi di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, in primis il dott. Ingroia, che stanno cercando di arrivare a verità scomode e difficili. I magistrati sono nell’anticamera di questa verità ma sempre più forti sono le forze che cercano di richiudere quella porta che ad essa conduce. Molte sono le spinte e i tentativi per bloccare tutto, per sottrarre le inchieste ai pm di Palermo, per impedire loro di spalancare finalmente quella porta.

Non permetteremo che ciò accada. Il dott. Ingroia e gli altri magistrati di Palermo non sono soli, hanno il sostegno di tanti cittadini che vogliono la verità, pretendono che le inchieste vadano avanti fino in fondo e sapranno difendere i magistrati da campagne di delegittimazione e isolamento.

Movimento Agende Rosse

Advertisements

Una risposta a “Solidarietà incondizionata al procuratore Antonio Ingroia

  1. Nessun Italiano ‘ degno’ d’essere tale e ben al di la’ di ogni più bieca o nobile ideologia politica non puo’ che apprezzare ed essere solidale con l’operato del Dott Antonio Ingroia avverso la ricerca della ‘verità ‘ primo cardine epistemologico e teoretico su cui si fonda e si radica un principio non solo di legalità bensì di Giustizia in senso lato: come si può parlare di Repubblica, di Democrazia e di altri nobili sinonimi senza parlare di legalità ovvero di ricerca della verità in ordine a ‘fatti e misfatti’ pertinenti la Storia del nostro Paese. Oggi in un ‘medioevo’ di valori non solo economici bensì culturali che stanno precludendo di fatto il futuro dei nostri figli e delle future generazioni ancora ‘persistono’ poteri e soggetti che si permettono di ‘ostacolare e screditare’ uomini e Persone che operano quali professionisti forensi e giudiziari , impegnati e vocati alla ricerca di verità storiche oltre che giudiziali. Non si può parlare di Ricostruzione …democrazia…ecc. se non sotto un mero ‘profilo demagogico e tautologico’ finche chicchessia si permetterà di cercare di ‘fermare ed isolare’ Uomini di ‘questo spessore e con tale vocazione professionale’. Questa non e’ politica dall’etimologia propria della parola , questo significa solo ‘attentato agli organi democratici costituiti della nostra Repubblica Democratica’. Credo fermamente in una Magistratura quale ‘altare sacro ed inviolabile della Patria’ e che dovrebbe prendere ‘realmente’ le debite distanze da quella che da anni ormai, fin dalle Stragi Falcone e Borsellino , ha dimostrato essere a chiunque una ‘mala politica’ visto che i nostri Eroi e Martiri della Patria cosi come molti altri meno noti, sono morti grazie anche ‘ad una complicità politico istituzionale ‘ senza eccezione alcuna che li abbandono’ alle Loro sorti ‘annunciate ‘ e questo non e’ accettabile da parte di uno Stato Sovrano e Democratico quale il nostro , ovvero da ogni cittadino cosi come recita altresi la nostra amata Costituzione , troppo ridicolarizzata, violentata e vilipesa nel quotidiano da troppa ‘politica di turno’ ma allora una domanda mi sovviene spontanea : la Magisteatura , inquirente e giudicante e’ assoggettata alla Legge ma le Leggi vengono ‘proposte ‘ da politici…e allora che ‘strumenti’ può ‘porre in campo’ un Togato che si vede di fatto ‘vilipeso ed abbandonato da uno ‘Stato di Diritto’ ??? Da uomo e cittadino, prima che da Persona e che per propria estrazione ideologica per di più di provenienza di estrema destra extraparlamentare anni or sono ,prima di approdare ai vertici di un Partito denominato Partito delle Aziende , per onesta’ intellettuale in primis e per vissuto istituzionale al servizio della giustizia che ribadisco non puo’ prescindere la ricerca della verità sinonimo di legalità , come non poter ‘appoggiare e sostenere’ l’opera di questi Uomini? Sia mai che lo Stato , alias la ‘mala politica’ permetta ancora di isolare Coloro Tutti che cercheranno di ‘consegnarci’ i mandanti delle stragi di Mafia e non solo degli esecutori: io non sono un ‘Partigiano’ cosi come e’ stato epitetato Ingroia ma sono un cittadino prima che un tecnico della politica e che ben sa’ ed ha compreso che non può sussistere alcun Stato di Diritto basato sulla ‘menzogna’ e non sulla ‘verità ‘ qualunque essa sia anche la ‘più indigesta e scomoda ‘ . Non si può guardare al futuro e riedificare nulla di buono se non si tutelerà l’operato di chi attraverso la ricerca della verità e della giustizia non risanerà le ‘fondamenta’ della nostra democrazia: noi tutti siamo e saremo ciò che siamo stati ma senza ‘gli Ingroia di turno’ mai sapremo chi siamo ed e’ per questo , per questo ‘spirito di legalità e giustizi che abbiamo il dovere di sostenere il loro operato! Nessuno di ‘Loro ‘ dovrà e potrà sentirsi solo in uno Stato che si definisce Democratico ovvero che ‘dovrebbe’ rappresentare gli interessi pluralisti a livello ideologico ma comunque di milioni di cittadini onesti e di Loro , imprese e famiglie ! Migliaia di Persone vivono nel ricordo dei ‘Presenti ‘ Giovanni Falcone e Giuseppe Borsellino più Altri nell’operato quotidiano dei ‘tanti Ingroia di turno’ amati dagli Italiani e magari ‘scomododi’ a chi??? Alla coscienza di chiunque una meditata risposta ma ben al di la’ di ogni ‘sterile e poco lungimirante’ condizionamento ideologico che in tal senso sarebbe solo fuorviante di un quesito ben più serio e profondo volto a tutti noi! Grazie per il Vostro operato ‘diaconale’ a chi ‘crede ancora’…Comm Riccardo Dr Sindoca

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...